La televisiun la gà ‘na forsa de leun


(La televisione ha una forza da leone)

La televisione, pessimo affare: dagli anni Ottanta ad oggi è stata capace di inghiottire gli ideali, propinarci tonnellate di anti-cultura e stroncare generazioni. Chi come me negli anni Ottanta ci è nato e cresciuto, sa a cosa mi riferisco: colori, giocattoli, benessere più ostentato che vissuto anche quand’era palpabile. La TV ci ha insegnato a inghiottire e divorare qualsiasi cosa purché si potesse consumare. Ci ha proposto modelli di perfezione inarrivabili, di plastica: donne che non sono donne se non sono maggiorate, meglio ancora se rifatte, e uomini che non valgono niente senza muscoli o senza un bel ferro pronto a far fuoco infilato nei jeans o nella fondina. Ma cosa ancora più difficile da digerire è che la televisione ci ha abituati a subire. Entertaining, intrattenimento, nella parola stessa c’è un programma intero, non televisivo: commerciale o, per chi teorizza complotti su larga scala, politico e di controllo sociale. Inchiodare lo spettatore per investirlo con un treno di consigli per gli acquisti, deformazione totale e ultima dello spirito umano.
L’abitudine alla passività trova un forte riscontro nel deterioramento della vita personale, sociale, politica e professionale di oggi. Bande di automi, persi ogni giorno tra una valanga di merci e servizi da consumare, aspettano in metrò di subire la vita. Subire il lavoro sia esso fisso o disgraziatamente precario, subire i rapporti diluiti nella routine, subire la frustrazione costante per la quale si è consci, che un altro mondo è possibile ma nulla cambia. Subire le chiacchiere dell’informazione sempre più manipolata e insignificante, subire i colori e i suoni di ogni dannata pubblicità.
Milano è uno specchio fin troppo nitido della situazione. Tanto si ostenta il benessere secondo i diktat di qualche omuncolo delle griffe della moda, tanto si trasuda il vuoto interno che divora ognuno. Divisi continueremo a subire.

Se al fenomeno televisivo associamo quello dell’inadeguatezza della classe politica passata e presente di questo paese, non resta che mettere le mani sugli occhi e coprirsi il volto, quasi a oscurare la vista di un ferito agonizzante dilaniato da una mina anti-uomo: l’Italia, il paese del sole, della cultura e dell’arte, abbandonato alle grinfie di un manipolo di furbi e miopi, uomini piccoli nelle idee e nelle ambizioni.

Ecco perché tanta demagogia da parte dei politici e tanta indignazione da parte di Marco (vedi il suo ultimo articolo). Non conosco bene Letta da poterne parlare male, però non ho alcun problema a credere, che si sia comportato esattamente come se fosse stato un qualsiasi altro democristiano dall’altro lato della barricata. Sicurezza e libertà. La sicurezza è lo spauracchio che si agita quando non si ha altro da dire. Sicurezza da cosa? Dal contatto? O sicurezza dal diverso? O sicurezza per arrivare a casa e subire la tv? La sicurezza non la garantiscono le divise, tanto meno i vigili di quartiere. La sicurezza è figlia della pace e della giustizia sociale. Non è necessario imporre la Trabant a tutti quanti perché questo avvenga: è necessario ricominciare a vivere la cosa pubblica come patrimonio personale e collettivo. Se qualcuno ha interesse a tenere gli individui divisi e separati con i muri, con le cortine, con gli schermi, con le telecamere non è certo per garantirne la sicurezza, ma per garantirne la fedeltà e obbedienza, ovvero l’abitudine a subire.

Se la rete umana prima e digitale poi, i blog, le fanzine indipendenti e in genere le associazioni di persone possono convogliare in qualche modo la forza di un movimento, di persone, di idee, allora forse queste parole rimarranno solo come un brutto ricordo.

1,390 Visite totali, 1 visite odierne

28 thoughts on “La televisiun la gà ‘na forsa de leun

  1. la ribellione penso sia un sistema di vita, non una reazione a qualcosa o qualcuno di particolare.

    per questo, consiglio vivamente a tutti alcune cose:
    basta tv, risparmi anche sul canone.
    si a internet, linformazione te la trovi tu.
    boicotta, sempre, ciò che ti sta sulle scatole, non criticarlo e basta, ma compi veri e propri atti di proselitismo.
    costringersi a vedere giornalmente persone vere in carne e ossa per chiacchierare parlare dibattere, possibilmente non di calcio.
    odiare.
    la rabbia è un sentimento umano e naturale, sopprimerlo fa male.
    odiare forte e tanto chi ci fa star male.
    odiarla perchè quanto qualcuno sa di essere odiato fa due cose:
    o scappa
    o si mostra per quello che è.

  2. La televisione, come spiega Sergio Valzania, ha ucciso l’Italia preistorica, nel senso di pretelevisiva, ha portato alla scomparsa di una specie: quella degli uomini pretelevisivi; gli stessi che Neil Postman chiamava istruiti su “basi tipografiche”.
    Nella storia del mondo già altre specie si sono estinte. Si tratta in questo caso di un’estinzione culturale dovuta a trasformazioni violente occorse al sistema delle comunicazioni di massa.
    Il sistema delle comunicazioni, non è però sovrastrutturale a una comunità, ma al contrario ne determina modi e forme di esistenza. Ecco perchè per via dell’avvento di nuove forme mediatiche, internet in primis, la televisione, in qualche misura non può che rimanere a sua volta preistorica.
    La perdita di materialità è uno dei caratteri del contemporaneo. Gli oggetti, scompaiono, divorati dall’elettronico e dal virtuale. In alcuni casi prima rimpiccioliscono. L’unico oggetto che t

  3. dicevo…

    L’unico oggetto che tende ad allargarsi è lo schermo televisivo domestico.
    C’è da chiedersi, a questo punto, se dopo la riduzione di formato sarà forse immateriale anche il futuro dei quotidiani.

  4. fate conto di essere a cena, no, ok?
    bene, a questa cena c’è una persona che parla sempre, che vi impedisce di parlare tra di voi perchè ha un tono piu forte, che cambia sempre argomento, che suscita polemiche e tratta di argomenti spesso inutili, che non approfondisce mai e che si ripete spesso.
    e che soprattutto non chiede mai un’opinione.
    inframezzando questo fluire di parole con messaggi spesso inutili.

    bene io con una persona cosi dopo dieci minuti che ci mangio assieme prendo e me ne vado.

    fate conto che quasi tutti gli italiani cenano con una persona così, la televisione.

    basterebbe spegnerla, digeriremmo molto meglio.

  5. Sono d’accordo con tutto quanto è stato detto sopra.

    La TV è in sè un oggetto neutrale, ossia nè buono nè cattivo.
    Diventa uno strumento di potere quando serve a diffondere la mentalità borghese, come di fatto avviene, perchè la TV ha un enorme potere rivoluzionario: quello di mutare antropologicamente le persone.
    E’ una rivoluzione che per avvenire non ha bisogno di ottenere il consenso espresso delle masse. Si tratta infatti di un mutamento che avviene in modo silenzioso, in modo lento ma inesorabile, perchè modifica la capacità di pensare. Grazie alla televisione tutto diviene “normalizzato” in un doppio senso: innanzitutto perchè la televisione è il cavallo di t***a del conformismo; in secondo luogo perchè rende tragicamente “normali” cose fino a ieri inaccettabili.
    In definitiva la pericolosità della TV risiede nella sua capacità di mutare la sensibilit&agr

  6. (… continua )
    In definitiva la pericolosità della TV risiede nella sua capacità di mutare la sensibilità e quindi la morale.
    Una nuova morale fondata su un razionalismo spietato, tipico dell’uomo borghese, solo ed esclusivamente “orizzontale” o, come diceva Marcuse, “a una dimensione”.

  7. IO PENSO CHE IN ITALIA; A LIVELLO ECONOMICO – SOCIALE, L’ERRORE PIU’ GRAVE SIA STATO QUELLO DI NON AVERE COMPARATO IL CAMBIO MONETARIO TRA LA VECCHIA LIRA E L’EURO…

    E MI SPIEGO MEGLIO FACENDO UN BANALISSIMO ESEMPIO, PRENDENDO LA VECCHIA “DIECI LIRE” CHE FORSE UNA VOLTA SI COMPERAVA QUALCOSA, E SE LA SI TROVAVA A TERRA QUALCUNO LA RACCOGLIEVA…

    OGGI ABBIAMO IL “CENTESIMO DI ERUR” CHE NE VALE QUASI VENTI, E NON TE LA DANNO NEMMENO PER IL RESTO…NEI NEGOZI E SUPERMERCTI VARI, FIGURIAMOCI SE LA TROVI A TERRA…

    ADESSO PARAGONIAMO GLI STIPENDI DI UN OPERAIO SPECIALIZZATO DI CIRCA VENT’ANNI FA CHE SI AGGIRAV INTORNO AI VECCHI “TRE MILIONI DI LIRE!…

    E CHI DICE QUESTO E’ UN EX IMPRENDITORE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA “HI-TECH”

  8. OGGI A VENT’ANNI DI DISTANZA LO STESSO OPERIO DOVREBBE(SI SUPPONE ) GUADAGNARE QUALCOSETTA IN PIU…O SBAGLIO?…

    MENTRE INVECE GUADAGNA A MALAPENA…15OO,OO EURO…!

    I QUALI AL VALORE D’QCQUISTO NE VALGONO…750,00!…

    OGGI UN OPERAIO NON PAGA NEMMENO PIU’ L’AFFITTO DI CASA…CON QUESTA MISERIA!…

    E NON CE AL FA NEMMENO PIU’ A SODDISFARE LE BASILARI ESIGENZE FAMILIARI!…

    AFFITTI DA “1300,00 EURO!…

    NON RIESCONO NEMMENO PIU’ A PAGARE IL MUTUO ACCESO PER AVERSI COMPERATO UN APPARTAMENTO QUANDO AI MIEI TEMPI LO COMPERAVANO…TUTTI!…

    UN POSTO DI LAVORO DA GARANTIRE CON LA VECCHIA BUSTA PAGA CON ASSUNZIONE DIRETTA A TEMPO INDETERMINATO “GARANTIVA!…” OGNI ASPETTATIVA DI VITA E DI FUTURO PER I NOSTRI “GIOVANI!…”

    “ED IL GIOCO E’ FATTO…”

  9. IL VECCHIO E CARISSIMO ANTONIO LUBRANO TANTI ANNI FA DISSE TESTUALMENTE CHE LA COLPA FU DI UN VECHIO GIOSTRAIO DI MILANO, IL QUALE AVEVA UNA GIOSTRINA PER BAMBINI…

    ED IL COSTO PER OGNI GIRO ERA DI…500 LIRE…

    IL GIORNO DOPO USCI’ L’EURO E LO STESSO GIOSTRAIO CAMBIANDO LA SCRITTA DEL PREZZO SCRISSE:

    “50 CENTESIMI…”

    AVEVA RADDOPPIATO IN UN GIORNO LE SUE ENTRATE E RIMPOVERITO DELLA “META’…”

    I GENITORI DEI BAMBINI…

    OGGI QUEI GENITORI SI TROVANO DAVANTI A TUTTA UNA SERIE DI…GIOSTRAI…I QUALI ED ORAMAI HANNO RIDOTTO IL NOSTRO PAESE LETTERALMENTE IN…MISERIA…!

    COLUI IL QUALE SCRIVE QUESTA TESI DI LOGICA VISIVA E CHIARAMENTE ATTIVATA E QUOTIDIANAMENTE CONCESSA NELLE TASCHE DI TUTTI GLI ITALIANI…

    E’ UN VECCHIO SIGNORE CHE UN GIORNO…SI E’ INETERSSATO DI…ECONOMIA…AZIENDALE-IMPRENDITORIALE…

  10. SI CHIAMA LUIGI MIGGIANI, ED E’ FINITO SOLO ABBANDONATO DA TUTTI… COMPLETAMENTE “ISOLATO-CALUNNIATO-DIFFAMATO- E RESO IN MISERIA, MESSO AL BANDOCOME NON LO SI FA NEMMENO AL PEGGIORE DEI DELINQUENTI…

    SEQUSTRATO…TORTURATO INVECE DI ESSERE SOSTENUTO DA COLORO I QUALI AVREBBERO DOVUTO OPOSTAMENTE…SALVAGUARDARE LA SUA SALUTE, E LA SUA INTEGRITA’ FISICA!…

    NON GLI FANNO RICONOSCERE ALCUN SOSTENTAMENTO NE SOCIALE…NE PNSIONSTICO…UNA VOLTA RIDOTTO AD UNA SORTA DI…

    “LARVA UMANA…” TRATTATO COME SE FOSSE IL PEGGIORE DEI DELINQUENTI…

    E TOTALMENTE”ISOLATO DA TUTTO IL SISTEMA SOCIALE…

  11. VALE A DIRE CHE QUESTO SIGNORE…DOPO AVERE LAVORATO PER UNA VITA INTERA…OGGI SI TROVA SOLO…ABBANDONATO…DA TUTTI…E LASCIATO AL PROPRIO DESTINO…SOLO STANCO…VECCHIO…E GRAVEMENTE AMMALATO…A RISCHIO DI MORTE IMPROVVISA…GRAZIE A TUTTA QUESTA SERIE DI LESIONI AI SUOI DIRITTI…SUBITI MENTRE CHIEDEVA PUBBLICAMENTE DI ESSERE SOSTENUTO…E “SALVAGUARDATO…”

    A MORIRE AI BARDI DI UN MARCIAPIEDE…

    PER…

    “STATO DI ABBANDONO!…

    QUESTO SIGNORE STAVA RECLAMANDO PER FAR SI CHE VENISSE RISPETTATO

    “LO STATAO DI DIRITTO!…”

    ED OGGI SI TROVA A DOVERSI GESTIRE “DA SOLO…”

    STANCO VECCHIO SENZA SOSTENTAMENTI, E GRAVEMANTE AMMALATO…A RISCHIO DI MARTE IMPROVVISA…

    QUELLA CHE E’ LA MORTE DI TUTTI COLORO I QUALI

    “VIVONO…AI BORDI DI UN MARCIAPIEDE…”

    E LASCIATI AL PROPRIO DESTINO A MORIRE…IN…BALIA…DI…SE…STESSI…

    “ALLA VITA!…”

    SUBITI IN MAN

  12. MALTRATTAMENTI…SUBITI IN MANIERA VERGOGNOSA DA TUTTO IL CONTESTO SOCIALE…DOVE VENGONO CACCIATI…DAPPERTUTTO…E RIDOTTI…A NASCONDERSI…PER POI APPARIRE COME…”ZOMBI…” DURANTE LA NOTTE PER CERCARSI UN…GIACIGLIO…PER DORMIFRE…

    CHE E’ POI…IL MARCIAPIEDE…QUASI SEMPRE…E…PER TETTO…

    “UN CIELO DI…STELLE…”

    CHE NON E’ AFFATTO IL FILM NOTO DEGLI ANNI…SESSANTA…PURTOPPO…

    QUINDI; OGGI CI E’ FINITO IL PROGETTISTA MECCANICO EX IMPRENDITORE DELLA PIVCCOLA E MEDIA IMPRESA DI TORINO “LUIGI MIGGIANI…” IL QUALE INTENDE RACCONTARE ANALITICAMENTE COME SI FINISCE…”CLOCHARD…” CONTRO LA PROPRIA VOLONTA’…

  13. VOLENDO TORNARE INDIETRO NEGLI ANNI QUANDO TROVANDOSI IN UN CERO CONTESTO DI LAVORO; NON VOLLE “VENDERE” LA FIDUCIA DEI SUOI COLLEGHI DI LAVORO I QUALI CONTAVANO “SULLA SUA ONESTA’…” E LO “DEMANDARONO..” PER RICHIEDERE UNA SALA MENSA…

    COSA CHE MANCAVA IN TALE CONTESTO…

    LO FECE IN MANIERA CIVILE…COME HA SEMPRE FATTO NELL’ARCO DELLA SUA ESISTENZA…

    MA FU CONSIDERATA UN…PRESA DI…POSIZIONE…DA PARTE DELLA DIREZIONE…

    LA QUALE LO UMILIO’ DAPPRIMA CERCANDO DI…”COMPERARE…LA SUA DIGNITA’…LA SUA MORALITA’…ED IL SUO MODO DI CONCEPIRE IL…RISPETTO…DEI DIRITTI…SANCITI E SCRITTI..DA QUALCHE…PARTE…

    DA QUEL GIORNO E’ COMINCIATO…

    “IL SUO…CALVARIO…”

    QUALCUNO…O PIU’ DI QUALCUNO…NON POTREBBE CREDEERCI…MA MIGGIANI STA’ SCRIVENDO TUTTO QUANTO ED ANALITICAMENTE…IN BEN CINQUE VOLUMI… ED IN BEN 5.000 PAGINE!…-.SPIEGANDO COME E PERCHE’ SI FINISCE TOTALMENTE ISOLATI DA TUTTO I

  14. IL SISTEMA SOCIALE…

    MA NON E’ TUTTO IN QUANTO ED IN TUTO L’ARCO DEGLI ANNI; E’ STAO CREATO…INTORNO A LUI “UN ALONE…” DIFFAMATORIO E CALUNNIATORIO…CAPACE DI FARLO CACCIARE E GHTTIZZARE…OVUNQUE ANDASSE…

    SINO A FARLO APPARIRE COME UNA SORTE DI “MOSTRO…BEN STUDIATO A TAVOLINO…”

    PERCHE’ NELL’ARCO DEGLI ANNI HA SEMPRE CONTINUATO A SOSTENERE LA SUA TESI DI MORALITA’ E DI DIGNITA’, SE NON DI RISPETTO DEI SUOI DIRITTI…COME DELLA SUA DIGNITA’… CONTINUANDO IMPERTERITO A NON SCENDERE…MAI!…A COMPROMESSI…INDEGNI…

    “DOVE EVREBBE DOVUTO E…POTUTO…SEMMAI…”CREARSI UN…DEGNO…FUTURO…!”

    ????????????????????????????

    COSI’ COME…FAN…QUASI…TUTTI?…

    MA LA DIGNITA’ HA SEMPRE SOTENUTO CHE E’ UN BENE CHE NESSUN UOMO “DEVE” MAI!…VENDERE!…

    HA SEMPRE OPPOSTO LA LEALTA’ E LA CHIAREZZA DELLE IDEE DAVANTI A TUTTO E DAVANTTI A TUTTO…

    HA AVUTO MODO E POSSIBILIT

  15. POSSIBILITA’ DI ENTRARE A FAR PARTE DI QUEL …. MONDO DI… BENESSERE…DI QUEL MONDO DI PRIORITA’…ASSOLUTA…DI QUEL MONDO DI…FAVORITISMI ASSOLUTI… DI QUEL MONDO DOVE IL DIRITTO…E…LA LIBERTA’…FA PARTE DI UNA CERTA…ESCLUSIVITA”’PER …GLI ELETTI…CHE NON SONO…I NOSTRI…POLITICI…! E DI QUEL MONDO CHE …DISTRUGGE… REGOLE…LEGGI…DIRITTI…DOVERI…E SENSO DELLA LIBERTA’ DI CIASCUN ESSERE VIVENTE…

    SINO AD…UCCIDERE…UN CITTADINO…CHE IGNARO…NON SE NE RENDE CONTO…E NON SE NE RENDERA’ MAI…CONTO…

    E MIGGIANI AVREBBE DOVUTO …ENTRARE A FAR PARTE…DI QUESTO…MONDO?…

    SE COSI’ VOGLIAMO CHIAMARLO?…

    MAI…E POI…MAI!..

    ED IL GIOCO E’ STATO FATTO…

    E’ STATO COSTRUITO UN VERO E PROPRIO …”MOSTRO…2

    QUELLO CHE LO STESSO MIGGIANI OGGI A DISTANZA DI BEN QURANT’ANNI…VUOL PORTARE ALLA LUCE E SPIEGARE ALLA CITTADINANZA…”ONESTA…E NON ONESTA…”

    COME SI

  16. PUO’ FARE IN MODO DI FAR FINIRE UN CITTADINO “ONESTO…” IN … “LATITANZA…”

    “DELLA SUA ONESTA’…”

    OBBLIGATO A FUGGIRE…ED..A NASCONDERSI…

    “COME SE FOSSE IL …PEGGIORE…DEI DELINQUENTI…”

    CACCIATO DAI SUOI DOMICILI ABITATIVI BEN DODICI…TREDICI VOLTE…

    CACCIATO DA TUTTI I LUOGHI DI LAVORO…ISTIGATO PROVOCATO…UMILIATO ED OFFESO…INTENTI A FARLO REAGIRE…

    COSA CHE NON HA MAI FATTO…

    NON E’ SUA CULTURA IN ASSOLUTOO…

    E NON HA MAI FATTO!…

    COSI’ COME…NON FARA’…MAI!…

    DAVANTI…A NULLA!…

    COSTI QUEL CHE COSTI… A TUTTI I COSTI…

    E PROBABILMENTE QUESTA SI CHIAMA IN UN CERTO MODO!…

    PROPRIO QUEL MODO CHE STANNO TENTANDO INVANO DI FAR SI CHE VENGA…MENO…

    MENTRE IN QUESTO E PROPRIO IN QUESTO…C’E’ LA BASE DI TUTTO…

  17. IN QUANTO RITIENE CHE L’ONESTA’ DI UN UOMO SI MISURA…CON LA CAPACITA’ PRIMA DI TUTTO ED INNANZITUTTO DAL FATTO DI SAPERSI…CONTROLLARE…SEMPRE…ED IN QUALSIVOGLIA CIRCOSTANZA…

    E POI; RIFLETTERE IN UN SECONDO MOMENTO…IL DA FARSI…

    BENE;

    ALL’ETA’ DI SOLI VENTIQUATTRO ANNI DOVE MI TROVAI DAVANTI A TALE CONDIZIONE DI IGNOBILE PROPOSTA…DOVENDO…”TRADIRE!…

    LA FIDUCIA DEI MIEI COLEGHI DI LAVORO…E NON LO FECI!…

    “OVVIAMENTE!…”

    “FUI LICENZIATO…PER…PER…PER…”

    “E POI ANCORA…PER…”ONESTA?…”

    “MOLTO PROBABILMENTE..SI!…”

    BENE NESSUNO FORSE CI CREDERA’ MA PER QUELLA MIA PRESA DI POSIZIONE “ONESTA…”

    HO PAGATO A CARO PREZZO PER TUTTO L’ARCO DELLA MIA VITA LAVORATIVA, FAMILIARE DI ORIGINE, FAMILIARE DI MOGLIE E DI PROLE, QUESTA MAI PRESA …DI POSIZIONE A LIVELLO…MORALE…

    COME LHO ANCORA PAGATA E LA STO’ PAGANDO TUTT’ORA…DOPO ESSERE A

  18. ANADATO VIA DA TORINO E TORNATO A NAPOLI NELLA MIA CITTA’ NATALE INTENTO A RIFARMI…UNA…VITA…
    MENTRE INVECE E CONTRARIAMENTE PROPRIO A NAPOLI E’ COMINCIATO QUELLO CHE IO NEL MIO QUARTO VOLUME L’HO CHIAMATO.

    “…IL MASSACRO…”

    E QUESTO; DOPO IL SEQUESTRO DI PERSONA SOTTO FALSO CLINICO…

    E DOPO LA TORTURA…INVECE DI ESSERE STATO CURATO PER QUELLO CHE MI E’ STATO FATTO ED ATTIVATO A SCAPITO DELLA MIA INCOLUMITA’ VITALE…NEL PRIMO CONTESTO…

    OGGI IL CLOCHARD LUIGI MIGGIANI DOPO BEN TREDICI ANNI DI DISTANZA INTENDE DENUNCIARE “PUBBLICAMENTE…” IL TUTTO..IN QUANTO LE DENUNCE E QUANT’ALTRO…OVVIAMENTE…E COME SOPRA MENZIONATO…NON PASSANO…

  19. ED ANCORA UNA VOLTA…ED OVVIAMENTE…COME SEMPRE…LO STESSO VIENE SISTEMATICAMENTE E…CONTINUAMENTE ATTACCATO…COME STA’ DIMOSTRANDO…”

    “IN TUTTI I CONTESTI!…”

    “ORDINATO…IL SILENZIO STAMPA?…”

    “MOLTO PROBABILMENTE…O QUASI CERTAMENTE…SI…”

    “CONTROLLATO A VISTA…COME SE FOSSE IL PEGGIORE CAPO DI UNA…COSCA…FUORILEGGE…”

    ANCHE!…

    CONTROLLATO OVUNQUE VADA ED OVUNQUE SI RECHI PER CONDURRE
    IN PORTO QUELLO CHE OGGI IN DIFESA DI TUTTE QUELLE PERSONE FINITE AI BORDI DEI MARCIAPIEDI…COME ..LUI…

    VIENE POSTO NELLA CONDIZIONE DI DOVER…”DESISTERE…!?

    COSI PROPRIO COME ACCADDE TREDICI ANNI OR SONO…E FATTO FINIRE COME E’ FINITO?…

    NON CI RIUSCIRANNO…PERCHE’ LUIGI MIGGIANI HA “UN GRANDE ALLEATO CHE NESSUNO PUO’ E NESSUNO POTREBBE MAI …E POI…MAI TOCCARE…

    ED E’ ESATTAMENTE “COLUI IL QUALE…SEGUE IL SUO CAMMINO…DA SEMPRE…E SINO ALL

  20. ALLA FINE DEI SUOI GIORNI..E’ COLUI IL QUALE NESSUNO POTRA’ MAI CORROMPERE…NESSUNO POTRA’ MAI AVVICINARE…E NESSUNO POTRA’ MAI CONVINCERLO…A TRADIRLO!…PER FAR SI CHE GLI VENGANO SBARRATE TUTTE LE VIE PER RENDERE PUBBLICO QUANTO ACCADE NELLA NOSTRA REPUBBLICA ITALIANA…

    CHI SONO…

    COME E PERCHE’

    ED E’SEMPRE COLUI IL QUALE… “GUIDA DA SEMPRE IL SUO CAMMINO…”

    ED E’ CERTO CHE E’ L’UNICO IL QUALE NON LO…”ABBANDONERA’…MAI!…

    QUINDI NESSUNO…POTRA’ MAI FERMARE UNA CORRENTE DI UN FIUME CHE E’ OBBLIGATA A CORRERE… PER FORZA DI COSE IN UN SOLO SENSO…

    PER GIUNGERE SINO…AL MARE…

    E QUESTO MARE HA SOLTANTO UN TERMINE…

    “GIUSTIZIA”

    MIGGIANI DA BUON CRISTIANO OVVIAMENTE…PERDONA E PERDONERA’ TUTTI COLORO I QUALI SI SONO PRESTATI A QUESTO INDEGNO QUANTO MESCHINO…SE NON …LIMITE…COMPORTAMENTO…
    SINO A RIDURLO UNA VERA E PROPRIA “LARVA UMANA… SUL

  21. VERO SENSO DELLA PAROLA…

    “MA PER LA …LEGGE DEGLI…UOMINI…VANNO …PUNITI…!”

    IN QUANTO E DOPO TUTTI QUESTI ANNI LO STESSO E’ GIUNTO ALLA NETTA CONCLUSIONE DI SCOPRIRE E PORTARE IN …EVIDENZA..CHE QUESTA SIA LA PEGGIORE…

    “DELLE CONDANNE…A MORTE…”

    CHE POSSA ESSERE INFLITTA AD UN UOMO…

    IN UN PAESE DEFINITO…CIVILE…

    “COME…L’ITALIA…”

    QUINDI; “LO STATO DI DIRITTO SANCITO…E STRAVOLTO…AL CONTRARIO….PROVOCANDO A DANNO DELL’IGANRO CITTADINO…

    “LO STATO DI ABBANDONO…”

    PROVOCA INESORABILMENTE…LA MORTE…

    “E’ CONDANNA A MORTE…!”

    “QUESTO…PRECISAMENTE…E’..”IL MECCANISMO…CHE…NON FUNZIONA…”

    ANZI LO STESSO MIGGIANI; SOSTIENE CHE PURTROPPO …FUNZIONA…!

    FIN TROPPO BENE!…

    “MA NETTAMENTE…AL CONTRARIO!…”

  22. COSI’ LO STESSO E DOPO BEN TREDICI ANNI E DA BUON (SI SPERA) PROGETTISTA MECANICO…

    “HA STILATO E MESSO IN ATTO UN…PROGETTO…”

    MIRATO PRETTAMENTE AD AGGIUSTARE…”QUESTO MECCANISMO MALFUNZIONANTE…”

    COSI E PER QUESTO E’ TORNATO A ROMA LADDOVE E’ COMINCIATO… IL SUO MASSACRO…SINO A FARGLI CAPIRNE…I DIFETTI…

    E DA QUESTO PUNTO IN AVANTI COMINCERA’ AD OPERARE…SINO A PORTALO A CONOSCENZA PUBBLICA….

    SOSTENENDO ANCORA CHE QUESTO E’ IL SUO …

    “ULTIMO PROGETTO…MECCANICO…”

    “UN PROGETTO MIRATO A SALVARE TUTTE LE VITE UMANE…CHE…VIVONO?…

    “AI BORDI DI UN MARCIAPIEDE…”

    LASCIATI MORIRE A SE STESSI NELLO

    “STATO DI…ABBANDONO…!

    ED HA PROMESSO CHE LO PORTERA’ A TERMINE COME HA SEMPRE FATTO CON TUTTI I SUOI PROGETTI…

    “COSTI QUEL CHE COSTI…A TUTTI I COSTI…”

    E’ ED E’ SEMPRE STATA LA SUA LOGICA…

    SOLO CHE

  23. QUESTA VOLTA SI TRATTA DELLA VITA…E NON SOLTANTO LA SUA…BENSI’ DI TUTTI COLORO I QIUALI…VIVONO?… AI BORDI DI UN MARCIAPIEDE…

    E’ ORAMAI DIVENTATA LA SUA RAGIONE DI VITA E NESSUNO POTRA’ MAI PIU’ DISTOGLIERLO…

    E’ UNA PROMESSA CHE MANTERRA’ GRAZIE SEMPRE E SOPRATTUTTO A…QUALCUNO…CHE DA…LASSU’…VEGLIA DA SEMPRE SUL SUO CAMMINO…

    “LA SUA PROFONDA FEDE CRISTIANA…

    DENUNCIA PUBBLICA E LETTERA APERTA DIRETTA AL CAPO DELLO STATO.

    LUIGI MIGGIANI.

    “L’ULTIMO DEI CLOCHARD…”

    “IN TUTTI I SENSI…”

  24. ENNESIMO S.O.S. LIMITE E GRAVISSIMO A TOTALE DANNO E SCAPITO DELLA LIBERTA’ DEL CITTADINO.
    AD INDIRIZZO DEL CAPO DELLO STATO TRAMITE “SPARTACO-IL FATTO QUOTIDIANO.”
    A TUTTI I MIEI SOSTENITORI ED A TUTTI I PROFESSIONISTI DELL’INFORMAZIONE CON IL CORAGGIO DI INFORMARE.

    RIFERITO A COLORO I QUALI GESTISCONO LA RETE INTERNET.

    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *