Il partito dei soldi

Nell’ ultimo commento al precedente articolo si paventa  “la formazione del partito unico di matrice capitalistica – massonica”.
Io credo che non sia un’ ipotesi inverosimile: se pensiamo a quanto è avvenuto in Italia  negli ultimi vent’anni, all’arretramento delle condizioni di vita della classe lavoratrice, cui ha corrisposto l’aumento esponenziale dei profitti per le aziende ed i padroni, alla trasformazione del PCI nel PD (frutto dell’ unione di DS e Margherita), ai programmi ed alle politiche di PDL e PD, fotocopie uno dell’altro, a quanto proclama e fa Berlusconi, a quanto tace e non fa Veltroni.
Sì, io credo che il partito unico ci sia già, ha un leader manifesto, Berlusconi. ed uno ombra, come il suo governo, Veltroni, ed ha un nome, PDS: Partito dei soldi!

575 Visite totali, 1 visite odierne

One thought on “Il partito dei soldi

  1. Nella logica dei soldi il caso Colaninno e degli altri industriali presenti nel PD è un esempio esemplare. L’occupazione dello stato da parte dei padroni è ora fatta direttamente partecipando alla gestione della cosa pubblica.
    Nel video che segue
    http://it.youtube.com/watch?v=N9UT9-Svhzc
    potete verificare come chi comanda è spudorato e non si nasconde neppure lavorando nell’ombra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *