Raccogliamo le firme per cacciare Minzolini dalla direzione del TG1

Curzio Maltese su la Repubblica di oggi scrive

“Minzolini … non è l’ennesimo portavoce del premier, ma un dipendente del servizio pubblico, pagato coi soldi del canone versato anche dai manifestanti. Anzi, forse più da loro che da altri. Dovrebbe tenerne conto e dare qualche notizia in più, invece di propinarci per la seconda volta il Berlusconi-pensiero mascherato da editoriale.”

Il giudizio di Curzio Maltese è corretto, ma ora non è più il tempo di inviti ed esortazioni agli squali dell’informazione servile, ma di azioni concrete: raccogliamo le firme per cacciare Minzolini dalla direzione del TG1; facciamo pesare che il canone lo paghiamo anche noi  cittadini che non stiamo con Berlusconi. Non compriamo le merci ed i servizi delle aziende che acquistano spazi pubblicitari sulle tv di Mediaset! Noi vogliamo continuare a vedere “Anno zero”,” Report”, “Parla con me”, “Che tempo che fa” , “Presadiretta” “Blunotte”e “Ballarò”. E se raccoglieremo le firme per cacciare Minzolini, aggiungiamo la richiesta di toglierci dalle palle Vespa. Se deve fare il tirapiedi del premier, che lo stipendio almeno glielo paghi Mediaset!

338 Visite totali, nessuna visita odierna