Il cavaliere con la macchia e con la paura

Quando eravamo ragazzi  quante volte ci hanno raccontato storie di cavalieri intrepidi, senza macchia e senza  paura, che salvavano fanciulle indifese dalle mani del malvagio di turno.
Ecco quei cavalieri non sono più di moda!
Oggi va il cavaliere dandy, che delle giovani donne fa ciò che vuole, tanto le paga e quindi sono a sua disposizione, come qualsiasi altra merce.
Oggi va il cavaliere impunito, che si sottrae sistematicamente ai  suoi giudici, quando lo convocano in tribunale.
Oggi va il cavaliere che affida ai videomessaggi la sua difesa mediatica, che si fa ospitare solo da trasmissioni e conduttori compiacenti senza contraddittorio, che si collega telefonicamente con le convention dei “Promotori della libertà”(sic!) per rilanciare le sue parole d’ordine rancide ad una platea di storditi, lontani anni-luce dalla drammatica realtà del paese…
E tutto questo è già abbastanza!
Ma perché consentirgli anche di intervenire in talk-show rispettabili come “Anno zero”, “Ballarò” e “L’infedele”, perché non chiudergli il telefono  in faccia dicendogli  “No grazie! Lei è stato invitato ripetutamente per confrontarsi, per timore del confronto non è mai voluto venire in studio, non ha diritto di disturbare in diretta la trasmissione!
Chiami Kalispera!

1,438 Visite totali, 1 visite odierne

27 thoughts on “Il cavaliere con la macchia e con la paura

  1. “Al Cavaliere con la macchia e con la paura”

    Caro Spartaco, io ho inteso l’intento dell’articolo e ne sono sempre e comunque abbastanza convinto che nel Nostro Paese si va avanti soltanto per stupidaggini, mentre le cose serie vengono sempre e sistematicamente insabbiate. Da non fraintendere nel modo più asoluto, e non riferendomi ovviamente al senso di questo articolo.

    Però se mi è concesso; ne approfitto sempre per chiederti di diramarmi ad ampio raggio, a livello di stampa, radio, TV. Internet, E-mail e quant’altro, semmai e se non chiedo troppo di aprire anche un Blog, per questo mio alquanto estremo ed importantissimo S.O.S.

    E’ quello che faccio la sera girando per Roma, da clochard per sostenere altri clochard come me, così come quello seguire da una settimana ed oltre, due anziane signore lasciate in balìa di se stesse, ed in stato di abbandono.
    Sono ovviamente come ben avrai capito non “il Cavaliere.

  2. Denuncia Pubblica e lettera aperta diretta al CAPO Dello Stato.

    * Questa mattina la mradio ha annunciato che è morto un altro clochard. Non ha un nome ne uncognome, ne nazionalità. Poi ha concluso: non si conoscono la cause del decesso…

    E’ assurdo!..

    Ovviamente chi fa questo richiamo è il clochard Luigi Miggiani, in protesta da un anno in Via delle Fornaci, e…tutto tace…Anzi…

    Tutto viene messo a tacere…
    La causa della morte la conoscono tutti, ma nessuno la porta, o meglio ancora, nessuno la vuole portare in evidenza…Quindi lo stà facendo colui il quale la porterà in ampia evidenza, sinchè

  3. non verrà preso in seria quanto dovuta considerazione.
    Si chiama “stato di abbandono…”
    E’ stato condannato a morire!..
    Scusatemi se non sono in tema con le Vostre questioni, ma non ho altri mezzi per comunicare, e ne spiego subito le ragioni.
    Quindi; come già fatto presente al giornale on-line “La vera Cronaca” che l’ultimo diritto rimastomi, che era quello di protestare, era stato leso accusandomi che mi ero accampato, e che avrei dovuto immediatamente “sloggiare” e smettere del tutto.Così una volta resa pubblica tale “violenza” ne è venuta fuori un’altra ancora peggiore, in quanto da vario tempo mi viene soppressa la posta via e-mail, non giunge a chio deve giungere

  4. Le persone che mi hanno contattato per sostenermi, uno alla volta e senza motivo logico, ne fondato, di colpo non si fanno più sentire. Stessa cosa dicasiper i due unici giornalisti “coraggiosi…” che si son fatti avanti per pubblicarmi due sole notizie, i quali ed in qualche modo mi hanno fatto capire chiaramente che: “non si sarebbero potuti più interessare alla mia protesta…Negandomi ogni sorta di contatto, e quelli che erano più convinta a sostenermi; oggi si stanno comportando in modo contrapposto, e aftto con il proposito di farmi capire che sono più disposti semmai ad…Infastidirmi…Che a sostenermi…Ma oramai Miggiani non si meraviglia più di nulla arrivato a questo punto, in quanto mi è capitato

  5. Le persone che mi hanno contattato per sostenermi, uno alla volta e senza motivo logico, ne fondato, di colpo non si fanno più sentire. Stessa cosa dicasiper i due unici giornalisti “coraggiosi…” che si son fatti avanti per pubblicarmi due sole notizie, i quali ed in qualche modo mi hanno fatto capire chiaramente che: “non si sarebbero potuti più interessare alla mia protesta…Negandomi ogni sorta di contatto, e quelli che erano più convinta a sostenermi; oggi si stanno comportando in modo contrapposto, e aftto con il proposito di farmi capire che sono più disposti semmai ad…Infastidirmi…Che a sostenermi…Ma oramai Miggiani non si meraviglia più di nulla arrivato a questo punto, in quanto mi è capitato

  6. in tutti i contesti, sia professionali, che di vita quoptidiana nel rapportarmi con tutti, sino ad essere statom totalmente isolato da tutto il resto del mondo, e ridottop a “clochard.”
    Oggi denuncio questi fatti pubblicamente a cielo aperto,a Roma e “coloro i quali” mi hanno creato il vuoto intorno, lo stnno facendo di nuovo ed imperterriti, anche durante la protesta, così come fecero tredici anni fa, “ventuno poliziotti Platealmente!.. Sempre in Via delle Fornaci. (vedere aricolo quotidiano “La Repubblica” da questo, il “Sequestro di persona sotto falso clinico…” per ben 60 giorni…oi “la tortura in un altro contesto…” Poi letteralmente “massacrato in tutti i contesti di vita…” Ed infine ovviamente come fatto conseguenziale; ridotto ai bordi di un marciapiede… Convinti che Miggiani mollasse la presa ma qualcuno ha fatto male i conti; Suppongo…Miggiani non molla mai!..
    E qualcuno lo sa molto bene…Così si continua a violare

  7. ancora e tutt’ora il “diritto a protestare, ed il diritto alla “segretezza postale!..” se non violato anche il diritto- dovere dell’informazione…Pienamente attuato e concesso, essendo certo che nei miei confronti sia stato ordinato anche e soprattutto il “silenzio stampa…” E questo ancora una ennesima volta è da ritenere vergognoso se non “gravissimo” sotto tutti gli aspetti, come quello di “sbirciare” nella mia posta ed interporsi tra me e coloro i quali erano pronti e convinti a sostenere questa mia protesta, limitante il “diritto alla vita” nella forma e nel modo peggiore che si possa riservare ad un essere umano, tramite lo “stato di abbandono” ottenuto con i mezzi che stò ancora una volta rendendo noto e pubblico, proprio nei confronti di chi ne è stato, e viene tutt’ora con la stessa metodologia colpito. E questa sarebbe: “democrazia?..” questa è vera e propria diavoleria!…Sotto tutti gli aspetti.
    la chiamerei: “Devilcrazia!..”

  8. Questa è l’ennesima lesione gravissima fatta ai danni di un cittadino pacifico civile, che stà gridando a cielo aperto la sua condanna

  9. e mentre la subisce si continua a condannarlo. Allora a questo punto suppongo che ci sia soltanto un rimedio:
    “…Fucilarlo…”
    Condanna a morte per condanna a morte; tanto vale che applicare direttamente la…”Pena capitale!..”
    O sbaglio?… Così Miggiani cambierà principio della protesta. Chiederà direttamente Al capo dello Stato che:
    in uno stato dove si uccide il cittadino isolandolo da tutto il resto del sistema sociale, e pienamente attuato e “concesso…” Meglio la pena capitale!.. Almeno si sa di che morte morire!..
    Questa è l’ultima provocazione che lancia il “clochard” Luigi Miggiani verso il quale;

  10. tutti coloro i quali nella Loro Veste Istituzionale Rappresentanti Indegnamente Lo Stato; continuano imperterriti ed “indisturbati” ad isolarlo totalmente

    “assumendosi quella responsabilità di uccidere “preterintenzionalmente” coloro i quali non hanno ne forza ne potere di … Difendersi…Se non protestando civilmente e pacificamente in ragione di tuto quanto è ampiamente scritto e sancito sulla nostra Carta Costituzionale, stravolgendola all’opposto e causando “Lo stato di abbandono del cittadino…”La sovranità…

    Quindi; “è puramente condanna a morte.”

    E richiamando ancora il tutto in una prima delle tante volte che seguiranno come:

    “Denuncia publica e Lettera Aperta Diretta Al Capo Dello Stato.”
    Quel clochard di questa mattina…

  11. mercoledi, 09 marzo 2011, è morto per “lo stato di abbandono!..” E sia bene che i notiziari comincino una buona volta per tutte a parlare innanzitutto e soprattutto di “questa causa” non di un fatto aleatorio, oppure(ancora peggio) naturale che un uomo muoia facendo finta di non conoscerne le motivazioni, mewntre le sappiamo ben tutti, e ben tutti vediamo questi”zombi” che camminano tra voi…Vecchi, stanchi, ammalati, stracciati ed “…INASSISTITI!..” lasciati in balìa di se stessi al proprio destino a morire…E poi sentirsi dire che…

    Non se ne conoscono le motivazioni?..
    Carissimi giornalisti che state schifando il clochard Luigi Miggiani il quale ha il coraggio di dire le cose come vanno dette, e scriverle come vanno scritte; +
    Perchè non venite soltanto una volta per sentire il grido di tutti coloro i quali sono morti ” triturati…

  12. dal mezzo compattatore della raccolta dei…Rifiuti…Urbani…Dove qualcuno in una delle mie conferenze mi ha risposto che…Probabilmente non avranno sentito…Nulla?..

    Avete mai provato a darvi una martellata su di un dito?…Ho risposto loro…
    Bene; Miggiani stà esattamente dicendo che: scagli la prima pietra chi è senza peccato… Miggiani è l’uomo più pacifico di questo mondo ed è stao ridotto a clochard perchè ha il coraggio di “Informare” come si informano i cittadini!.. E non si nasconde da nessuna parte…E’ qui a Roma che aspetta tutti, dopo essere stato trattato come il peggiore dei delinquenti, sequestrato, torturato, nessuno lascia penetrare le mie denunce, e lo stò facendo io da solo a cielo aperto, con la certezza che l’informazione vada fatta a cielo aperto e non nasscondendo il sole dietro il dito indice, per poi mdire che il sole non c’è!..
    Questo si chiama.
    “Giornalismo.”

  13. Quindi Luigi Miggiani, intende portare a conoscenza pubblica il fatto che in un oaese definito civile come l’Italia, esiste la peggiore delle condanne a morte, che è quella causata dallo stato di abbandono di un essere umano, e quel clochard di questa mattina è morto per tale causa, quindi voi avete il dovere di dire le cose come vanno dette e scriverle come vanno scritte, proprio come stà facendo questo clochard, il quale nell’arco della sua esistenza non ha mai nascosto il sole dietro un dito, per poi dire che il sole non c’è…

    Miggiani molto probabilmente farà la stessa fine, però prima che questo accada, lui vuole che si sappia come muore un clochard.

    Diramate gentilamente questa mia denuncia pubblica ad ampio raggio, la quale sarà la prima delle tante altre che seguiranno, così come il mio lavoro di scrittura, che stò portando avanti, dove sarà un avera e propria denuncia pubblica e let

  14. ttera aperta dioretta Al capo dello Stato. Vi ringrazio a priori come sempre.

    Luigi Miggiani. “L’ultimo dei clochard…In tutti i sensi”

  15. 1) CARO SPARTACO, STANNO PER FARMI FARE LA STESSA FINE CHE MI FECERO FARE TREDICI ANNI FA PER RIDURMI A BARBONE.

    2)VIOLENTATO…ISOLATO…SEQUESTRATO E TORTURATO…

    3)E’ COSI; ED E’ ESATTAMENTE COSI CHE SI RIDUCE A ” BARBONE ” ” CLOCHARD “
    UN CITTADINO ONESTO, CHE NON CI STA’QUANDO VIENE OSTEGGIATO NELL’OTTENIMENTO DEI SUOI SACROSANTI DIRITTI.

    4) DALLO STATO DI DIRITTO ALLO STATO DI ABBANDONO; LA FINE INESORABILE DI VITA SOCIALE, POI FISICA.

    “E’ LA CONDANNA A MORTE…”

    5)TOTALMENTE ISOLATO, TOTALMENTE IGNORATO, E TOTALMENTE VIOLENTATO ANCORA UNA VOLTA ED ORAMAI INCAPACE DI GRIDARE E DI DIFENDERSI, NEGLI ORAMAI E

    “SACROSANTI…”DIRITTI…ALLA…VITA…”

  16. 6)MORIRE NELLO STATO DI ABBANDONO PER UN CITTADINO; E’ LA PEGGIORE DELLE CONDANNE A MORTE CHE SI POSSA ATTUARE E RENDERE POSSIBILE IN UN “PAESE DEFINITO CIVILE”COME L’ITALIA…

    7) GRADIREI SAPERE IL PERCHE’ SONO STATO TOTALMENTE ISOLATO ANCHE SU YOUTUBE…

    8) FORSE PERCHE’ UN BARBONE NON PUO’ STARE INSIEME A TUTTI GLI ALTRI?..

    9) UN BARBONE NON HA PIU’ VOCE IN CAPITOLO, PERCHE?..

    10) NON VALGONO FORSE LE STESSE REGOLE CHE VALGONO PER TUTTI?..

    11) AL CLOCHARD LUIGI MIGGIANI SONO STATE OMESSE TUTTE LE VOCI, ” E LO HANNO LASCIATO …SOLO… NEL SUO LIMBO…”
    PERCHE’?..

    12)GHETTIZZATO ANCHE SU QUESTO CANALE INFORMATIVO, PERCHE’ UN CLOCHARD; NON PUO’ E NON DEVE AVERE PIU?

    “NESSUNA POSSIBILITA’ DI VIE D’USCITA?…”

    13) CHE NOME HA ANCORA QUEST’ALTRA VIOLENZA…”ALLA SUA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE?…”

    14)CHE NOME HA ANCORA QUEST’ALTRA VIOLENZA…”ALLA SUA LIBERTA’ ED ALLA SEGR

  17. ETEZZA POSTALE?…”

    15)LO STATO DI DIRITTO COSTITUZIONALE; VIENE COSTANTEMENTE VIOLATO, NELLA PIENA FORMA, E NELLA PIENA FACOLTA’ DI ESSERE CONCESSO…

    16) DA CHI’?…

    17)E PERCHE’?…

    18)CHI PUO’ PERMETTERE CHE TUTTO QUESTO AVVENGA, E NESSUNO MUOVE UN DITO?…

    19) CHIEDO L’IMMEDIATO INTERVENTO DEL CAPO DELLO STATO IN PERSONA, IL QUALE VOGLIA PROVVEDERE NEL PORRE RIMEDIO ASSOLUTO…IN SENO A TUTTA QUESTA SERIE DI LESIONI…CONTINUANTI E CONTINUATE…DA OLTRE BEN TREDICI ANNI A QUESTA PARTE…CONTRO UN CITTADINO FATTO FINIRE CON IL CHIARO E NETTO PROPOSITO DI FARLO…”AI BORDI DI UN MARCIAPIEDE…”

    20) E QUESTO CITTADINO IL QULE STA’ PROTESTANDO CIVILMENTE E PACIFICAMENTE DA OLTRE UN ANNO ORAMAI

  18. RECLAMANDO I SUOI SACROSANTI DIRITTI ALLA VITA, COSI’ COME ALLA PROPRIA LIBERTA’ PERSONALE, SE NON VERRA’ CONSIDERATO;
    SI RIVOLGERA’ OLTRE…E…CHI VIVRA’ VEDRA’…

    LUIGI MIGGIANI.

    “L’ULTIMO DEI CLOCHARD…IN TUTTI I SENSI…”

  19. CHIEDO SCUSA A TUTTI COLORO I QULI HANNO LETTO QUESTO MIO ESTREMO QUANTO SIGNIFICATIVO…MESSAGGIO…

    MA A VOLTE LA STANCHEZZA FA BRUTTI SCHERZI, IN QUANTO HO SCRITTO CHE SONO STATO ISOLATO SU “GOOGLE…”

    MESSO DA “SOLO…”

    E DISTANZIATO COMPLETAMENTE DA TUTTI…
    MENTRE INTENDEVO DIRE: “YOUTUBE…”

    E COMUNQUE SIA ACCADONO “FATTI STRANI…”

    SIA SULL’UNO, SIA SULL’ALTRO…
    SIA SUL MIO INDIRIZZO POSTALE…E SIA SU TUTTO QUELLO CHE SCRIVO…E SU TUTTO QUELLO CHE MI SCRIVONO COLORO I QUALI SONO INTENTI A…SOTENERMI…

    QUESTA E’ VIOLENZA AI DIRITTI BASILARI…ANCORA ED UNA ENNESIMA VOLTA ATTIVATA ADANNO E SCAPITO DI UN CITADINO, MENTRE STA’ ATIVANDO UNA PROTESTA CIVILE…PACIFICA…ED AUTORIZZATA…

    SEMPRE DIRETTA AL CAPO DELLO STATO.

    “L’ULTIMO DEI CLOCHARD…”

    LUIGI MIGGIANI.

  20. SOSTENETEMI; MIGGIANI STA’ DICENDO ESATTAMENTE CHE IL SUO COSTANTE IMPEGNO E LA SUA COSTANZA, NONOSTANTE TUTTE LE SUE NUMEROSE PATOLOGIE FISICHE CHE LO LIMITANO; E’ PRETTAMENTE MIRATO A SFATARE QUELLA INDEGNA VOCE CHE E’ STATA IGNOBILMENTE LASCIATA SEMPRE CREDERE E PASSARE PER BUONA E “CREDIBILE” CHE:

    “FARE IL CLOCHARD SIA UNA SCELTA PERSONALE!..”

    IO NON L’HO SCELTA, E COME ME TUTTI COLORO I QUALI SONO FINITI SULLA STRADA!..

    E SE QUALCUNO IN QUALCHE OCCASIONE LO HA DETTO, OPPURE CONTINUA A DIRLO; MOLTO PIU’ PROBABILMENTE NON SI SA SPIEGARE!..
    IN QUANTO LA “SCELTA” SE PROPRIO COSI’ VOGLIAMO CHIAMARLA:

    DIVENTA UNA CONDIZIONE D’OBBLIGO!..

    UNA PREFERENZA AL NON POTERE OD AL NON DOVERE PIU’ ACCETTARE ALCUNE “CONDIZIONI LIMITI!..

    E QUESTO E’ ACCADUTO PERFETTAMENTE ANCHE A COLUI IL QUALE STA’ IN QUESTO MOMENTO SCRVENDO QUESTO MESSAGGIO, CON LA SOLA DIFFERENZA CHE STA’ CHIARIFICANDO IL FATTO CHE TALE ESPRESSIONE

  21. E’ SEMPTRE STATA ALSCIATA PASSARE PER CREDIBILE PROPRIO PER MASCHERARE LA PEGGIORE DELLE CONDANNE A MORTE, QUALE POSSA ESSERE INFLITTA AD UN ESSERE UMANO, E LASCIARLO MORIRE NELL’INDIFFERENZA DI TUTTI COLORO I QUALI CONTINUANO A CREDERE CHE SIA UNA LORO “SCELTA…” COSI’ NESSUNO INTERVIENE!…MENTRE ESISTE L’RTICOLO 3 DEI PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA NOSTRA CARTA COSTITUZIONALE, CHE DOVREBBE “GARANTIRE!…” CHE QUESTO FENOMENO SE COSI’ VOGLIAMO CHIAMARLO; NON AVREBBE MAI E POI MAI, DOVUTO ACCADERE E SVILUPPARSI…

    QUINDI; E’ ACCADUTO ANCHE A ME; IN QUANTO NON POTEVO PIU’ ACCETTARE DETERMINATI COMPORTAMENTI IGNOBILI E VERGOGNOSI, ATTIVATI A TOTALE DANNO E SCAPITO DELLA MIA DIGNITA’ ESISTENZIALE QUOTIDIANA!..
    DA PARTE DI PERSONE…LE QUALI AVREBBERO DOVUTO SOSTENERMI BEN CONOSCENDO TUTTO IL MIO “CALVARIO” DI VITA…

    MA ESISTONO FATTORI BEN CHIARI E PRECISI I QUALI INDUCONO ANCHE E SOPRATTUTTO LE PERSONE FACENTI PARTE DELLO STRETTO AMBITO FAMILIARE DI MET

  22. TERTI NELLA CONDIZIONE OBBLIGATA DI SCAPPARE VIA!.. UMILIATO DALLA VERGOGNA DI DOVERE ACCETTARE DETERMINATE CONDIZIONI DI PESO…E TUTTO QUESTO PERCHE’ CHI TI SOSTIENE CORRE ANCH’ESSO IL RISCHIO DI ESSERE IN QUALCHE MODO COLPITO DALLO STESSO TUO ISOLAMENTO!…

    ED I SEGNALI ARRIVANO PIAN PIANO…SINO AD ESSERE CHIARAMENTE EVIDENZIATI CON DATI DI FATTO E TERMINOLOGIE PRECISE E MIRATE AL NON DOVERTI PIU’ SOSTENERE…

    LO HANNO FATTO DIRETTAMENTE ANCHE E PERSONALMENTE A ME NELL’OCCASIONE DI AVERE SOSTENUTO DUE PERSONE FINITE O CHE STAVANO PER FINIRE SULLA STRADA…

    QUINDI; NON E’ AFFATTO UNA SCELTA; MA UNA CONDIZIONE D’OBBLIGO VOLUTA DA UN INDEGNO SISTEMA MIRATO A FINIRE PER SEMPRE UN UOMO, E NEL PEGGIORE DEI MODI…

    “LO STATO DI TOTALE ABBANDONO!…”

    RIPETO; NON TUTTI SI SANNO SPIEGARE!… E NON TUTTI HANNO PIU’ LA FORZA DI POTERLO GRIDARE…COSI’ E’ SEMPRE E DA SEMPRE PASSATA!…MA E’ GIUNTO IL MOMENTO DI SFATARLA!…
    <

  23. QUESTA E’ PURA CONDANNA A MORTE CONSUMATA IN UN PAESE DEFINITO “CIVILE” E PRIMO RAPPRESENTANTE AL MONDO…CONTRO LE PENE CAPITALI, GRAZIE ALL’ON.LE MASSIMO D’ALEMA….VERSO IL QUALE E CON TUTTO IL MIO PIU’ PROFONDO RISPETTO; MI PERMETTO DI FARLO PUBBLICAMENTE PRESENTE…

    …………………………………………………………………………
    …………………………………………….DAIDIRITTI UMANI A LIVELLO INTERNAZIONALE………………………………………………………………………………………………….

    “NESSUN ESSRE UMANO PUO’ ESSERE LASCIATO NEL TOTALE STATO DI ABBANDONO…ED IN BALIA DI SE STESSO A MORIRE DI FAME, DI STENTI, DI MALATTIE, ASSIDERATO DAL FREDDO, O FINITO PER ESSERE…TRITURATO DAL MEZZO DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI…”

    “A MORIIRE NEL TOTALE STATO DI ABBANDONO!…”

    DENUNCIA PUBBLICA E LETTERA APERTA DIRETTA AL CAPO DELLO STATO..

    DA LUIGI MIG

  24. ………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………SOSTENETEMI E DIRAMATE AD AMPIO RAGGIO QUESTO MIO PROFONDO QUANDO ACCORATO APPELLO, PRETTAMENTE MIRATO A VOLERE E “DOVERE” PRENDERE SERIAMENTE IN CONSIDERAZIONE QUESTA GRAVISSIMA CARENZA /PIAGA ANTICOSTITUZIONALE LA QUALE MIETE VITTIME ALL’ORDINE DEL GIORNO…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

  25. ENNESIMO S.O.S. LIMITE E GRAVISSIMO A TOTALE DANNO E SCAPITO DELLA LIBERTA’ DEL CITTADINO.
    AD INDIRIZZO DEL CAPO DELLO STATO.
    TRAMITE “SPSRTACO-IL FATTO QUOTIDIANO”
    A TUTTI I MIEI SOSTENITORI, ED A TUTTI I PROFESSIONISTI DELL’INFORMAZIONE CON IL CORAGGIO DI INFORMARE.

    E RIFERITO A COLORO I QUALI GESTISCON O LA RETE INTERNET.

    1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *