Assemblea per la costituzione di un comitato per l’audit sul debito. Lunedì 19 marzo 2012, h18.00 fino alle 21.00 • Università statale

Tra i relatori ci sarà Andrea Fumagalli e siamo in attesa di altre conferme (Guido Viale e un rappresentante dei comitati NO TAV della Val di Susa).

Invitiamo tutti i compagni a dare massima diffusione di questa iniziativa, invitando tutti i propri contatti all’assemblea del 19 marzo all’università Statale di Milano alle ore 18.00 aula 102 per la costituzione di un COMITATO METROPOLITANO PER L’AUDIT SUL DEBITO PUBBLICO organizzata da Rosso Collettivo, Atenei in Rivolta, Arci Metromondo, San Precario, No Expo, Eterotopia, Sinistra Critica, Federazione della Sinistra, Libreria del Mondo Offeso e altri collettivi studenteschi. Parteciperà Andrea Fumagalli e sono stati invitati Guido Viale, un rappresentante NO TAV della Valle di Susa, Ugo Mattei e Marco Bersani. Il nascente COMITATO deve essere uno spazio di partecipazione,uno strumento fondamentale per denunciare la politica liberista del governo Monti che ha come obiettivo l’attacco alle condizioni di vita delle masse popolari e la liquidazione dei beni comuni (privatizzazioni) dietro l’ideologia del debito. Nessuno politica a sostegno dei bisogni si può fare dietro la scusa dell’alto debito pubblico! E ancora più pericoloso è il fatto che questa ideologia viene "istituzionalizzata" immettendo il pareggio di bilancio all’interno della Costituzione. Dall’altra parte spese inutili e dannose che vanno solo a beneficio delle grandi aziende e delle banche (vedi TAV in Val di Susa o EXPO e Milano) non sono rinunciabili. Per non parlare delle spese militari. Il COMITATO ha anche, però, una funzione di mobilitazione e di lotta su ogni questione di liquidazione dei beni comuni (vedi vendita SEA da parte del comune di Milano) e per una politica di Welfare che metta al primo posto i bisogni dei lavoratori e degli strati popolari. Per ultimo ha il compito di denunciare l’attacco profondo alla democrazia che il capitale internazionale e gli organi politici che fanno i suoi interessi stanno portando in questo momento sempre dietro la necessità (millantata) di operare per il risanamento del debito. Per noi il debito esistente va messo in discussione, quello odioso e illecito non va pagato e il rimanente va ricontrattato!

602 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *