Dagli 8 milioni di baionette di Mussolini ai 10 milioni di elettori di Berlusconi

I tempi cambiano, quando Benito Mussolini vaneggiava di otto milioni di baionette pronte a conquistare il mondo, la grande maggioranza della popolazione era con lui, entusiasta dell’ uomo (sic!).
Tutti sappiamo come poi è andata a finire…
Oggi i falchi del PdL battono la grancassa dell’ imprenditore di Arcore votato da dieci milioni di italiani alle ultime elezioni politiche, ma mentono sapendo di mentire: il partito di Berlusconi ha ottenuto soltanto 7.332.972 voti pari al 21,6% dei votanti.
E quindi la maggioranza degli italiani non è più con lui.
Rispetto alle politiche 2008 il PdL ha perso il 15,8% dei consensi e la Lega Nord il 4,2%; insieme i due principali partiti del centro-destra hanno perso oltre il 20% dei voti.
In nome di che cosa non bisognerebbe dichiarare decaduto  e ineleggibile alla carica di senatore questa tempra di “statista”, oggi  condannato in via definitiva a quattro anni di reclusione per  frode fiscale, falso in bilancio, appropriazione indebita e creazione di fondi neri, gestendo i diritti tv di Mediaset ?
Per quale oscura ragione non si possono esigere le dimissioni di Calderoli, vicepresidente del Senato che insulta la ministra della Repubblica Cécile Kyenge?


Elezioni politiche 2013 Camera

IL POPOLO DELLA LIBERTA’               7.332.972          21,56 %
LEGA NORD                                          1.390.014            4,08 %

Elezioni politiche 2008 Camera

IL POPOLO DELLA LIBERTA’             13.629.464          37,38 %
LEGA NORD                                          3.024.543            8,29 %

PDL DIFFERENZA     2008/2013         – 6.296.492      – 15,82 %

LEGA NORD DIFF.     2008/2013         – 1.634.539      –   4,21 %

da www.ministerointerno.it

853 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *