I lunghi giorni dell’addio

Silvestro, Attila, Musetto, Snatch

Oggi, che il tempo si è rimesso al brutto e piove, ho un po’ più di tempo per riflettere e raccogliere le idee, caro Silvestro.
Ho deciso che non terrò più un altro gatto: a me sembra ingiusta, anche se aiuta gli esseri umani a vivere, questa pratica di tenere in casa animali d’affezione o da compagnia, perché soprattutto chi vive in appartamento e non dispone di un giardino per farli uscire, deve castrarli o sterilizzarli.
E questa è una prima violenza!
Poi costringerli ad abitare nei nostri spazi ampi o angusti che siano, è una seconda forma di violenza nei loro confronti, abituati da millenni a vivere nell’ambiente naturale e a muoversi liberamente.
Infine stando insieme a noi, devono subire le nostre nevrosi e quelle dei vicini di sopra, di sotto e di fianco, e non sempre è un bel campionario di umanità, anzi!
Per tutto ciò, Silvestro, non cercherò nessun altro gatto che possa prendere il tuo posto, e ti sarò grato per tutta la vita dell’amore che ci hai dato, e che voglio credere di aver ricambiato al meglio delle nostre capacità.
Addio Silvestro, sarai sempre nel nostro cuore e nella nostra mente!

244 Visite totali, nessuna visita odierna

Ciao, Silvestro!

227366865_9870545e79_o

Questo, tu lo sai, non è il banale saluto di amici che si incontrano, ma il saluto di addio di amici per la vita come te e me: tu un gatto, io un essere umano, e dico che tu eri molto migliore di me, anche se ho la presunzione di pensare di non essere così gramo come essere umano, perché non bastono, non torturo e non uccido gli altri esseri viventi.

E mi piacerebbe avere tra le mani coloro che fanno ciò, per fargli assaggiare quanto sono pesanti le mie mani!

Oggi purtroppo ti devo salutare, perché te ne sei andato in silenzio, senza disturbare in punta di zampe, sul nostro letto, dove avevi passato tante notti, pago della nostra compagnia, e piango mentre scrivo queste cose, perché non ho avuto nessun amico come te, Silvestro.

E ti chiedo perdono, se non ho saputo difendere e proteggere di più la tua vita, di quanto tu hai saputo fare con la mia.

Ciao, Silvestro!

240 Visite totali, nessuna visita odierna