Comunicato dei compagni curdi su massacro di Parigi

La KCK, piattaforma politica che riunisce le organizzazioni curde compreso il PKK, ha diramato un comunicato sull’attacco terroristico negli uffici della rivista Charlie Hebdo a Parigi. Di seguito il testo della dichiarazione.

ALLA STAMPA E ALL’OPINIONE PUBBLICA
Noi condanniamo con forza l’attacco e il massacro condotto da criminali fascisti contro la rivista settimanale satirica e offriamo le nostre più profonde condoglianze alle famiglie ed ai parenti delle vittime ,alla stampa francese e al popolo francese.

I criminali fascisti, che da lungo assediano tutti i popoli del Medio Oriente in particolare i curdi, hanno questa volta condotto un massacro a Parigi nel cuore dell’Europa. Questo attacco è finalizzato ad intimidire la consapevole opinione pubblica d’Europa.

Quelli che hanno compiuto il massacro di Charlie Hebdo sono gli assassini che hanno sulle loro mani il sangue dei curdi, degli yezidi, degli arabi, degli assiri, dei turcomanni, dei siriaci e di molti altri gruppi etnici e religiosi .

Questa mentalità fascista nemica dei popoli e delle culture è cresciuta nel letamaio delle forze egemoniche ed è diventata una spina nel fianco di tutta l’umanità.

I curdi e il movimento di liberazione curdo stanno effettuando la più determinata e valorosa lotta contro queste forze in Medio Oriente, in particolare a Shengal (Sinjar) e a Kobani.

Chiediamo a tutti i popoli europei e a tutta l’umanità insieme ai curdi e ad i popoli del Medio Oriente di intensificare la lotta congiunta contro questi criminali fascisti nemici dell’umanità.

La CO-PRESIDENZA DEL KCK

fonte Rete Kurdistan Italia 8 Gennaio 2015

340 Visite totali, nessuna visita odierna